PERCHE' 

        ITALIAN NAVY "OLD RHYTHMERS" CLUB

                          

                                OGGI


  ITALIAN NAVAL "OLD RHYTHMERS" CLUB

 

Ritengo indispensabile, ad evitare interpretazioni tirate a caso, spendere due parole sulla denominazione che il nostro Club ha assunto. Credo invece superfluo spiegare gli elementi che compongono il nostro emblema essendo essi "self explaining" a sufficienza. "Old Rhythmers". Gli anziani si ricorderanno senza dubbio - non cito i giovani perche' non so ne' per esperienza ne' per notizia, quali sono stati i metodi d'insegnamento della loro epoca - dicevo dunque che gli anziani rammenteranno quando, da allievi implumi, intruppati in gruppi di cinquanta, ci conducevano a " jare trasmissione" nell'apposita aula. Capo Gruppo Istruttore in cattedra, tastoni primordiali noi, tastone primordiale lui.  (Rammento perfettamente, e mi scuso, che io sedevo al posto sul quale col temperino era inciso il nome di un mio predecessore "FOIS" che trovo' immatura fine a bordo del Regio Smg. "F.14" - 1928 - se non vado errato).

Regolato quindi il tasto con "alzo lungo"  si partiva tutti insieme a zappare il testo preparato sulla lavagna. E, ricorderanno gli anziani, cosa significava far marciare 50 mani all'unisono con l'istruttore. Tuttavia capitava che qualche pecora zoppa "sparasse" fuori tempo: si scatenava l'inferno. Ed io mi vado ancora chiedendo come diavolo facesse l'istruttore, ad individuare, senza possibilita' d'errore, il colpevole!

Fatto sta che il meschino veniva malmenato e sommerso da irripetibili contumelie, da minacce di trasferimento in altre categorie e via di questopasso. Terminata "l'arronzata", l'istruttore, senza cambiare tono urlava: " Ed ora figli di cagna, daccapo e CADENZA - CADENZA!

Bene, posto che cadenza equivale a ritmo, ecco che Il Battista ha la folgorazione: CADENZA eguale RITMO; da Ritmo RITMICI e da RITMICI "RHYTHMERS". Che poi "Rhythmers" sia stato adottato anche da qualche complesso folk-hippy non fa che rafforzare il concetto. E, aggiungiamo modestamente, quando eravamo at our best, in fatto di ritmo ce la scucivano un po' tutti. Anzi mi piace qui riportare, senza variare virgola, quanto John Peach - G5JP - scrive in data 16 Marzo 1977 all'amico Piero Bravetti  IT9PBR "......col nostro QSO perche' mi ricordava degli anni 1936/39 quando era in Malta.......il CW delle stazioni italiane era molto DISTINTIVO, molto Italian e molto bello etc.........."

 

   

di Nicola Mastroviti - IT9XNM

 

 

ex Capo RT della Regia Marina Italiana

 

 

 

 


Può sembrare superfluo riportare lo Statuto del Club INORC in questa sede quando sarebbe più logico recarsi nel sito  del Club, tuttavia ritengo sia comodo per il visitatore avere tutto a portata di mano corredato, eventualmente, da info, notizie recenti, pareri vari ed altro. Altresì costituisce un utile supporto a chi si avvicina alla Telegrafia per la prima volta o a chi è già pratico ma non conosce il Club INORC.

 

Nicola IT9XNM  fondatore dell'INORC
Nicola IT9XNM fondatore dell'INORC

Lo Statuto con variazioni Assemblea Generale del 22 Maggio 2010

Art. 1   - E’ costituita in Augusta un’Associazione, senza fini commerciali e/o di lucro e/o religiosi.

 

DENOMINATA


ITALIAN  NAVAL  OLD  RHYTHMERS   CLUB

 

Abbreviato in


I.N.O.R.C.

 

Art. 2  -

SCOPI DELL' I.N.O.R.C.

Gli scopi dell' INORC sono :

a) -

b) -

intervenire e contribuire alla difesa e al mantenimento del patrimonio culturale legato al mondo della telegrafia professionale navale;

aggregare in associazione gli operatori e tecnici delle comunicazioni navali ed i radioamatori  appassionati di telegrafia  ed attivamente praticanti questo modo di emissione, per potere, con ogni più opportuna iniziativa, promuovere, diffondere e migliorare l’impiego del sistema C.W

Art. 3  -

COMPOSIZIONE DELL' I.N.O.R.C.

L' INORC è composta da due categorie di Soci :

ORDINARI e ONORARI

Art. 4  -

SOCI

4.1 -

Potranno essere SOCI ORDINARI:

A) Coloro che abbiano prestato, o prestino tuttora servizio:

1 – nella Marina Militare ed in altri Corpi Armati (ramo navale), in qualità di operatori e/o tecnici nel settore delle telecomunicazioni;

2 – nella Marina Mercantile in qualità di Ufficiale R.T., tecnico delle telecomunicazioni, operatori presso stazioni commerciali costiere e coloro che sono in possesso di brevetto Internazionale per navi mercantili;

3 – nella Marina Militare o nella Marina Mercantile e Servizi connessi, senza distinzione di grado, categoria, ruolo e livello, purché in possesso della Autorizzazione Generale di Radioamatore (o equipollente per gli stranieri) ed in grado di operare con abilità in telegrafia.

B) I Radioamatori titolari di Autorizzazione Generale, nonchè coloro che operano, o hanno operato professionalmente nel campo delle telecomunicazioni (sia militari che civili), che siano in possesso della Autorizzazione Generale, e in grado di operare con abilità e assiduità in telegrafia, in tal modo contribuendo alla conoscenza e alla diffusione del C.W.

4.2 -

Potranno essere SOCI ONORARI (H.M.):

1 - Coloro che per status o meriti scientifici nel campo delle telecomunicazioni, apportano prestigio al Club;

2 - Gli ex Presidenti dell’ INORC (i quali continueranno a godere dei diritti dei soci ordinari).

4.3 -

Gli operatori di cui al precedente punto 4.1-A potranno richiedere l’ammissione al Club quali soci ordinari documentando la propria appartenenza ad una delle categorie indicate.

I radioamatori di cui al precedente punto 4.1-B per richiedere l'ammissione al club quali soci ordinari dovranno essere proposti da almeno 5 soci.

4.4 -

Il C.D., che dovrà pronunciarsi all’unanimità, è l’unico a decidere in materia di accettazione di nuovi Membri ORDINARI e ONORARI, in caso di istanze respinte, non ha l’obbligo di fornire alcuna motivazione.

4.5 -

Quanto appare nel presente articolo si applica anche ai cittadini stranieri.

Art. 5  -

Sede dell’I.N.O.R.C.

è in Loano via degli Alpini (campo solare) sede ARI Loano, essa non potrà essere trasferita in altra località senza il voto dei nove decimi dell’Assemblea Generale dei soci Ordinari regolarmente riuniti come appresso specificato.

Art. 6  -

Variazioni allo STATUTO

Il presente Statuto non potrà subire modificazioni senza il voto degli otto decimi dei Soci Ordinari riuniti in Assemblea Generale con la presente modalità.

Art. 7  -

EMBLEMA SOCIALE

L’emblema Sociale è costituito da uno scudo sanitico in cui è racchiusa un’ancora tipo Ammiragliato BIANCA su cui è sovrapposto lo spinterometro e sei scintille rosse già in uso quale distintivo di Categoria dei radiotelegrafisti della Regia Marina. Il tutto in campo bleu scuro e sormontato dalla corona navale in uso nella MARINA MILITARE.

Art. 8  -

DIRITTI DEI SOCI

Tutti i Soci hanno diritto:

a ricevere gratuitamente le pubblicazioni che l’INORC sarà in grado di pubblicare; ad ottenere a prezzi di costo cartoline per QSL sociali, adesivi e distintivi che l’INORC potrà mettere a disposizione; a stampare sulle proprie carte da lettere, cartoline QSL ecc. l’emblema dell’INORC.

Art. 9  -

DOVERI DEI SOCI

1) -

I SOCI ORDINARI devono corrispondere annualmente alla Quota Associativa necessaria all’amministrazione dell’INORC per copertura delle necessarie spese di corrispondenza, pubblicazioni ecc. Tale quota sarà indicata nel presente testo abbreviandola in QA e il C.D. segnalerà in tempo utile a tutti gli interessati l’entità di tale quota annua.

La corresponsione della QA ha il valore di conferma da parte del Socio della sua volontà di continuare nella sua qualità di Socio.

Il termine massimo per la corresponsione della QA è prorogato al 31 Gennaio di ogni anno.

2) -

Per quanto appare al precedente comma 1) la mancata corresponsione della QA costituisce volontà da parte del Socio di dimettersi dall’INORC. Il C.D. si riserva però il diritto di chiedere conferma al Socio inadempiente oppure di procedere d’Ufficio a depennarlo dall’elenco dei Soci. Si stabilisce altresì che il mancato pagamento della QA vieta di usare il LOGO DEL CLUB su materiale cartaceo personale, (QSL carta intestata ecc.) e di  usare il numero di iscrizione INORC nei vari CONTEST NAVAL e NON, tuttavia i Soci depennati per inadempienza a quanto prescritto nel presente Art.9 potranno essere automaticamente, senza alcun’altra formalità, reinseriti nell’elenco dei Soci allo stesso numero assegnato in passato, qualora gli stessi Soci effettuino il pagamento delle o della Q.A. Resta inteso che tale reinserimento sarà possibile qualora non esistano altri motivi che ostino alla loro riammissione.

Art. 10  -

COMPORTAMENTO DEI SOCI IN FREQUENZA

1) -

TUTTI i Soci sono tenuti ad osservare le regole della procedura internazionale durante le loro presenze in trasmissioni radio, improntando ogni loro atto a quello che è universalmente noto nel campo dei radioamatori come HAM SPIRIT.

2) -

Nessun Socio può emettere in frequenza a mezzo di qualsiasi sistema (CW, SSB, RTTY, ATV, SSTV, ecc.) nè diffondere con ogni altro mezzo, trasmissioni o messaggi offensivi o diffamatori, o che contengano dissensi, contrasti, o offese, o che comunque possano recare nocumento Morale a singoli Soci o altre persone sia pure estranee all’INORC.

Art. 11  -

PROCEDIMENTI DISCIPLINARI

Le trasgressioni all’Art. 10, comma 1) e 2) daranno luogo a procedimento disciplinare nei riguardi del Socio responsabile.

Ogni procedimento disciplinare potrà essere promosso su denunzia scritta e firmata da parte di chicchessia ma da non meno di due persone. Le denunzie o segnalazioni anonime non saranno prese in considerazione. Ciò stabilito, il C.D. esaminerà le denunzie e ne darà comunicazione all’interessato indicandogli i motivi dell’incriminazione e della sanzione che il caso prevede.

Tuttavia nessuna sanzione potrà diventare esecutiva prima DI AVER SENTITO L’INTERESSATO, e ciò entro trenta giorni dalla comunicazione del C.D.

Tale escussione potrà realizzarsi anche a mezzo lettera. Ove le argomentazioni del Socio incriminato non saranno ritenute sufficientemente liberatorie, la decisione del C.D. diventerà esecutiva ed inappellabile.

Art. 12  -

SANZIONI

Il C.D. potrà comunicare le seguenti sanzioni:

1) -

NOTA DI BIASIMO - Viene applicata per le trasgressioni all’Art.10 comma 1) anche dopo una sola volta.

E’ necessario il voto di 2/3 almeno del C.D.

2) -

ESPULSIONE - Per le trasgressioni di cui al comma 2) del predetto Art.10 e con almeno il voto di ¾ del C.D. essa potrà essere inflitta anche nei seguenti casi:

- per reiterate infrazioni nei confronti dell’Art.10 comma 1)

- per perdita dei diritti civili

- per perdita dell' Autorizzazione Generale in seguito a decisioni dell’Autorità preposta

- per indegnità che il C.D. nel suo plenum dovrà inequivocabilmente accertare esperendo ragionevoli e

  sufficienti indagini.

3) -

Tutte le decisioni adottate in materia sanzioni saranno pubblicate con inserimento nelle pubblicazioni dell’INORC.

Art. 13  -

ORGANI DELL’I.N.O.R.C.

Sono organi dell’INORC :

a) - L’ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI

b) - IL COMITATO DIRETTIVO (CD)

Art. 14  -

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI – MODALITA’ – PREROGATIVE

1) -

L’assemblea generale dei Soci è il massimo organo sociale, essa verrà riunita con le più oltre prescritte modalità ogni tre anni per l’elezione del C.D. in via ordinaria.

La sua convocazione avverrà per lettera raccomandata prima della data fissata. NELLA SEDE CHE VERRA’ INDICATA NELLA CONVOCAZIONE.

Saranno convocati soltanto i Soci Ordinari in regola con la Q.A. ed i Soci Onorari Ex presidenti del Club.

2) -

L’Assemblea generale dei Soci può anche essere convocata in via straordinaria su richiesta (per lettera raccomandata al C.D.) da parte di almeno TRENTA Soci Ordinari in regola con la Q.A.

Il C.D. procederà con le modalità di cui al precedente comma 1) riservandosi il pieno diritto di richiedere ai Soci richiedenti l’anticipazione delle spese postali ove, tale esborso risultasse economicamente gravoso oppure se esso apportasse nocumento materiale all’Associazione.

3) -

Un’Assemblea generale dei Soci, sia Ordinaria che Straordinaria, è ritenuta legale se vi compariranno personalmente almeno il 50 per cento dei Soci Ordinari in regola con la Q.A. alla prima convocazione. Ove questa risultasse negativa l’Assemblea verrà aggiornata di 24 ore. Quest’ultima convocazione verrà ritenuta legalmente effettuata anche se i Soci presenti saranno soltanto cinque, trascorsa un’ora da quella fissata.

4) -

Alle Assemblee generali i Soci assenti potranno farsi rappresentare, con regolare delega dai presenti, che non possono rappresentare più di UNO.

5) -

Tutti i Soci Ordinari in regola con la QA sono elettori ed eleggibili.

6) -

Il presidente, il Vice Presidente e il Segretario-Tesoriere dovranno prioritariamente essere scelti fra i Soci di cui al punto 4.1-A.

7) -

Il CD sarà composto da 10 Soci.

8) -

Ogni elettore potrà esprimere un massimo di 6 (sei) preferenze.

Art. 15   -

ELEZIONI DEL COMITATO DIRETTIVO (C.D.)

L’Assemblea generale dei soci riunitasi come specificato al comma 1) del precedente articolo, dovrà eleggere DIECI SOCI che formeranno il C.D. Tali Soci dovranno ricoprire le cariche appresso indicate:

Presidente esecutivo, VicePresidente esecutivo, nonché altri OTTO consiglieri di cui UNO con funzione di SEGRETARIO e TESORIERE ed un altro con funzioni di SINDACO.

Art. 16   -

ELEZIONE PER L’ASSEGNAZIONE CARICHE DEL C.D.

I Soci che L’Assemblea generale avrà eletto quali componenti il C.D. dovranno riunirsi entro una settimana dalla loro designazione per l’assegnazione, mediante votazione, delle cariche previste dall’Art.15 precedente.

Art. 17   -

PREROGATIVE DEL C.D.

Il C.D. dovrà svolgere tutte quelle mansioni proprie di ogni C.D. di associazione radioamatoriali, dirigere cioè l’attività dell’INORC nel modo migliore per una maggiore affermazione e prosperità dello stesso. Provvedere a tutti i compiti istituzionali già indicati, nella lettera e nello spirito del presente statuto. Esso ha inoltre la facoltà di delegare altri Soci anche al di fuori del C.D. per mansioni quali l’Award Manager, il Contest Manager ecc.ecc. e per compiti di collegamento e rappresentanza

Art. 17 bis  -

TUTTE LE CARICHE SOCIALI:

Vengono espletate gratuitamente, nulla è dovuto a qualsiasi titolo, eccezione fatta per le spese di cancelleria, stampa Newsletter, convocazioni Ordinarie e comunicazioni generali.

Art. 18   -

PATRIMONIO:

Il patrimonio dell’INORC sarà costituito da eventuali donazioni e/o lasciti. Esso non potrà essere né alienato né distribuito tra i Soci ed in caso di scioglimento dell’Associazione, la sua destinazione sarà decisa dall’Assemblea generale dei Soci riunita secondo le norme previste.


                                                Organigramma

                           CARICHE SOCIALI TRIENNIO 2016 ÷ 2019

 

 

PRESIDENTE ESECUTIVO       Biagio Venanzoni     IK0PRH
V.PRESIDENTE ESECUTIVO   Giacomo Comis         I4CQO     (Studio e perfez.Telegr. e    procedure Interna.) 
SEGRETARIO-TESORIERE      Italo Martella            I0YQX
SINDACO                                    Mario Mura               I1MMN
CONSIGLIERE                            Giacomo Bianchi      IZ0DBA    (Gest.mail Gruppo CD e Gruppo Soci INORC)
CONSIGLIERE                            Antonello Urbani         IK0PHU   (Progetti Speciali)
CONSIGLIERE                            Giuseppe Alberti         I2AZ         (Contest Manager - Rapporti ARI Milano)

D I P L O M A I.N.O.R.C.

Il Diploma INORC è disponibile agli OM/SWL EU e del bacino del Mediterraneo che abbiano effettuato un minimo di 20 QSO (HRD per gli SWL) con 20 differenti membri del Club, a partire dal 1° gennaio 1985.

Per le stazioni DX sono necessari solo 10 QSO (HRD per gli SWL).

Solo in modo CW, naturalmente!

Sono valide le bande HF (dai 160 ai 10 m., incluse le bande WARC), ma debbono essere utilizzate almeno 2 bande diverse per almeno 5 QSO.

Sono validi tutti i QSO con la stazione marconiana IY1TTM, purchè effettuati in bande diverse.

La domanda, assieme al costo del Diploma ed all'estratto log dei QSO, va inoltrata all'Award Manager IZ1CLA Sauro Tonelli.

Per info: IZ1CLA@ALICE.IT . Non è necessario l'invio delle QSL.

Per le stazioni EU e del bacino del Mediterraneo sono richiesti 10 Euro o 13 dollari USA, mentre per quelle Extra Europa sono richiesti 15 Euro o 18 dollari USA.

Il diploma sarà spedito per posta raccomandata dentro un tubo di cartone rigido entro pochi giorni dal ricevimento della documentazione.

ASSEMBLEA GENERALE INORC
ROMA 28 MAGGIO 2016
Il giorno 28 maggio 2016, in Roma, presso la “Domus Urbis” via della Bufalotta 550
secondo quanto previsto dallo Statuto, si riunisce in seconda convocazione, essendo
andata deserta la prima, l’ Assemblea Generale dei soci dell’ INORC per discutere e
deliberare sul seguente ordine del giorno :
1. nomina della commissione elettorale
2. relazione del Presidente INORC
3. relazione sulla situazione finanziaria
4. modifiche allo Statuto
5. relazione sul Contest 2015 e premiazione vincitori
6. elezioni del consiglio Direttivo per il triennio 2016 – 2019
7. varie ed eventuali
Viene nominato Presidente dell’Assemblea I8JYK (Luigi Pasquarella) e, con
l'approvazione unanime dei presenti si decide per la registrazione audio del dibattimento al
fine della stesura del verbale che sarà redatto dal Segretario uscente Salvatore Basso
IZ4PHG.
Sono presenti i seguenti soci : I4CQO – IK4UQK – I2AZ – I1SAF – IK0ZWZ – IZ8NXG –
IZ0DBA – I1MMN – I0YQX – IK0AWQ – IK5DEZ – IK0TUJ – I8JYK – IZ4PHG – IK0ZTB –
IZ2RBR – IK2CZQ – IK0PHU – IZ0WIT – IZ0DDD – IU0AHC – IK3TZB – IZ0TZI .
Sono rappresentati per delega i seguenti soci: I40YU – I4AND – IK2UWA – IZ1ELP –
IK0NOJ – I1UP – IK0PRH – IT9BUA – I7OHP – IK8CQH – IK0GNF – I2XBO – I8MTQ –
IZ7FUN – IK1RDN – IC8CQF .
Alle ore 09,30 il Presidente dichiara l’ Assemblea regolarmente costituita e dà inizio alla
discussione dei punti all’ o.d.g.
Punto 1:
Vengono nominati i componenti della Commissione Elettorale: Giuseppe Aberti (I2AZ),
Mario Mura (I1MMN) e Tozzi Franco (IK4UQK)
Il Presidente dell’Assemblea informa che:
a) sia lui che i Consiglieri uscenti IK5DEZ, IZ4PHG, IZ0DDD non intendono
ricandidarsi per l’elezione del Consiglio;
b) le deleghe sono valide anche per l'elezione del nuovo CD
c) che si procederà alle votazioni del nuovo CD INORC con il controllo della
Commissione Elettorale.
Punto 2:
Il Presidente relazione sulla situazione del Club che ha visto un triennio molto tormentato
da polemiche e dimissioni sia di Consiglieri (alcune poi rientrate) e di soci; fatti che hanno
portato quasi a paralizzarne la gestione. La normale amministrazione è stata comunque
garantita ed il CD ha lavorato alla definizione di una serie di modifiche dello Statuto,
2
necessarie per adeguare il Club alle esigenze attuali che vedono ridursi inevitabilmente il
numero degli ex "professionisti" e per dare allo Statuto una stesura più organica e lineare
e quindi più agevole da leggere ed interpretare. A tale proposito il CD si è avvalso della
collaborazione gratutita del socio Stefano IN3AEF a cui va il ringraziamento dell'
Asemblea. Stefano non potendo presenziare all' Assemblea ha inviato a Lino IZ0DDD
una lettera in cui spiega modalità e criteri della stesura del nuovo Statuto, unitamente ad
alcune considerazioni personali.
Punto 3:
Il Consigliere/cassiere Maurizio Papucci IK5DEZ, relaziona per sommi capi la situazione
finanziaria del Club, che vede un attivo di cassa di oltre 9000,00 € (novemila/00), citando
gli importi delle entrate (quote sociali) e delle principali voci di spesa, tra cui una
donazione di € 500,00 al Museo della Radioelettronica e Telecomunicazioni allestito dalla
Sezione A.R.I. della Spezia.
Prende quindi la parola il Consigliere Giuliano Sandal I1SAF che, a nome della Sezione
A.R.I. della Spezia, ringrazia l' INORC per la generosa donazione e relaziona sul fatto che
tale Museo dedica grande spazio alle radiocomunicazioni marittime ed alla loro storia in
ossequio allo spirito del Club.
punto 4 :
Prende la parola il Consigliere Lino Pappalardo IZ0DDD che dà lettura della lettera del
socio Stefano IN3AEF (il cui testo viene allegato al presente verbale Allegato 1.)
introducendo l'argomento delle modifiche allo Statuto.
Viene distribuito ai presenti copia del vigente statuto e di quello modificato, di cui si chiede
l'approvazione. L'Assemblea viene invitata a prendere visione delle modifiche e di
confrontarle con il testo dello Statuto vigente per poter esprimere successivamente il
proprio voto, pro o contro, le modificazioni.
Si accende una discussione con vari interventi dei soci :
- Giacomo Comis I4CQO interviene per primo a proposito delle nuove modalità di
accesso al Club che non approva ritenendo che ne snaturerebbero lo spirito
"Naval"
- circa le modalità di accesso al Club interviene anche Giuseppe Alberti I2AZ
proponendo una diversa modalità di valutazione degli aspiranti soci
- Vengono sollevati dubbi circa l'esitenza del "quorum" , necessario per le modifiche
statutarie, enunciato all' art. 6 e quindi sulla validità della presente Assemblea a
deliberare nel merito.
A seguito di ciò la discussione verte sulla interpretazione di detto articolo e appare subito
che le opinioni sono molto divergenti. Interviene il socio I1MMN dichiarando che l'art. 6 è
formulato in maniera dare adito a dubbi. I1MMN infatti sostiene che gli 8/10 citati dallo
Statuto sono in effetti gli 8/10 di tutti i Soci del Club e che l'Assemblea presente non ha il
"quorum" per modificare lo Statuto. Interviene anche il socio IZ0WIT dichiarando che la
lingua italiana è precisa e che a suo giudizio l' art. 6 fà riferimento agli 8/10 dei presenti in
assemblea e non a tutto il corpo sociale. Stessa posizone viene espressa da Lino IZ0DDD
e da altri soci.
Altro contrasto avviene quando il CD cerca di leggere i vari articoli del nuovo e del vecchio
statuto per metterli a confronto e di farli votare, in quanto qualcuno dei presenti fa presente
che il nuovo statuto andava presentato in tempo utile in modo da poterlo esaminare
approfonditamente e nel caso emendarlo in qualche punto. Il consigliere IZ0DDD
interviene dichiarando che il compito del CD è quello di proporre le variazioni, mentre il
compito dell’assemblea è quello di approvarle o meno.
A questo punto i membri del CD uscente si consultano sul da farsi.
3
Valutato il clima presente in Assemblea e quello generale del Club, considerato che, in
quel contesto, imporre una votazione avrebbe rappresentato un atto di forza poco
opportuno, considerato il rischio che l'esito della votazione avrebbe potuto essere
impugnato, o che comunque avrebbe alzato il livello polemico all'interno del Club, a
maggioranza il CD uscente, opta per ritirare la proposta di modifica dello Statuto.
L'Assemblea conviene sulla necessità di dirimere ogni dubbio circa l'interpretazione di
detto Art. 6 e di rimandare ogni delibera sulle modifiche statutarie a data da destinarsi , ma
nel più breve tempo possibile.
A seguito di ciò le votazioni si svolgono secondo le procedure dello Statuto vigente con la
nomina di 10 Consiglieri.
Punto 5 :
In assenza del Contest Manager non viene presentata la relazione sull’edizione 2015 del
Contest Inorc e si procede direttamente alla premiazione dei vincitori e dei “piazzati”.
NAVAL:
1° Classificato IZ6TGS Adrio NERONI
2° Classificato IK3TZB Gino GRAZIANO
3° Classificato I4CQO Giacomo COMIS
INDIPENDENTI:
1° Classificato IK3HXF Marcello SQUIZZATO
2° Classificato SN5J Janusz CZERWINSKI
3° Classificato IK2UEX Maurilio MAGISTRONI
SWL
UA3057SWL Savin Eugene IVANOVICH
Punto 6 :
Si da’ corso alle operazioni di voto per l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo (CD) sotto il
controllo della Commissione Elettorale (CE) che ne verifica il regolare svolgimento.
Al termine della votazione la CE stessa comunica i risultati come da verbale allegato
(allegato 2).
Punto 7 :
I4CQO presenta la proposta di conferire a Piero Bravetti IT9PBR, co-fondatore.dell'
INORC assieme a Nicola Mastroviti IT9XNM (SK), il titolo di Presidente Onorario del Club.
La proposta viene approvata all'unanimità. Il nuovo CD si farà carico di attuare quanto
deliberato.
Alle ore 12,00 essendo terminati gli argomenti di discussione e concluse le delibere del
caso, il Presidente dichiara chiusa l’ Assemblea.
I risultati delle elezioni del nuovo Consiglio Direttivo sono riportate su specifico verbale,
redatto dalla Commissione Elettorale, che viene allegato al presente verbale e ne
costituisce parte integrante.
4
Dal verbale della Commissione elettorale risultano eletti nel Consiglio Direttivo, per il
triennio 2016 – 2019 i seguenti soci che accettano.
1. IK0PHU URBANI ANTONELLO
2. I1SAF SANDAL GIULIANO
3. IZ0DBA BIANCHI GIACOMO
4. I0YQX MARTELLA ITALO
5. IZ0WIT CAVARRETTA GIUSEPPE
6. IK0PRH VENANZONI BIAGIO
7. I1MMN MURA MARIO
8. I2AZ ALBERTI GIUSEPPE
9. 14CQO COMIS GIACOMO
10. IZ1CLA TONELLI SAURO
Gli eletti non presenti in Assemblea, IK0PRH Biagio Venanzoni e Sauro Tonelli IZ1CLA,
saranno contattati telefonicamente per dare conferma dell'accettazione della nomina.
Data tale situazione gli otto eletti presenti decidono di soprassedere alla distribuzione delle
cariche sociali in attesa delle conferme di IK0PRH Biagio Venanzoni e Sauro Tonelli
IZ1CLA e di rimandarla alla settimana seguente tramite consultazione per via telematica
(e-mail).
Il Presidente
(Luigi Pasquarella)
Il Segretario verbalizzante
(Salvatore Basso)

Il logo o emblema Sociale è costituito da uno scudo sanitico in cui è racchiusa un’ancora tipo Ammiragliato BIANCA su cui è sovrapposto lo spinterometro e sei scintille rosse già in uso quale distintivo di Categoria dei radiotelegrafisti della Regia Marina. Il tutto in campo bleu scuro e sormontato dalla corona navale in uso nella MARINA MILITARE

 

LOGO   o  EMBLEMA SOCIALE
LOGO o EMBLEMA SOCIALE

LOGO DA APPLICARE SU QSL CARD

SKEDS INORC

GIORNALMENTE      CW        13,30 GMT      kC/S       7.025

 

SABATO                  CW         14,30 GMT     kC/S      14.060

 

DOMENICA             CW          09,00 GMT    kC/S        7.025